inalazione legionella

Se hai bisogno di:

  • Valutazione e gestione del rischio legionella

  • Disinfezioni specifiche

puoi rivolgerti ai nostri professionisti.

La legionella è un agente biologico che può causare malattie all’uomo.

È un batterio si trasmette attraverso l’inalazione.

I luoghi che implicano un’esposizione ad acqua nebulizzata sono da considerare a rischio: ospedali, cliniche, case di cura, alberghi, campeggi, impianti per attività sportive, attività termali e in generale tutti i contesti in cui vi è una presenza di impianti di distribuzione dell’acqua.

Valutazione del rischio legionella

La valutazione del rischio legionella risulta fondamentale per prevenire e/o almeno ridurre le possibilità di contrarre infezioni e malattie legate a questo batterio: sia nei luoghi di lavoro pubblici che nelle strutture private.

La legionella può infatti proliferare in impianti di climatizzazione o sanitari, in frigoriferi, tubazioni, sifoni, fontane, piscine, serbatoi d’acqua e nei bacini idrici.

I contesti lavorativi interessati sono numerosi.

Il lavoro di valutazione del rischio consiste nell’elaborazione di un Documento di Valutazione del Rischio (DVR), che è diventato obbligatorio per:

  • strutture turistico e ricettive come alberghi, hotel, pensioni, campeggi, residence, agriturismi, bed and breakfast, navi da crociera

  • fiere, esposizioni, centri benessere, saune, strutture termali

  • strutture ad uso collettivo come ad esempio piscine, impianti sportivi, palestre e centri commerciali

  • strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali

  • studi di odontotecnici e dentisti

Il protocollo per il controllo del rischio di legionella si divide in tre fasi:

valutazione del rischio

gestione del rischio

comunicazione del rischio

Oltre al Documento di Valutazione dei Rischi va redatto anche un registro di autocontrollo legionella, dove vengono annotati tutti gli interventi di manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, eseguiti sugli impianti in questione.

Trattamenti impianti idrici

Effettuiamo applicazioni cosiddette shock con disinfezioni convenzionali, come previsto nelle Linee guida nazionali per la prevenzione ed il controllo della legionellosi, oppure disinfezioni di alto livello che consentono risultati difficilmente raggiungibili con le disinfezioni convenzionali.

Iperclorazione

Biossido di cloro

Acido peracetico

Monoclorammina

Shock termico

Effettuiamo le disinfezioni principalmente in circuiti idrici e serbatoi di accumulo dell’acqua potabile, sanitaria e di processo in strutture per degenza come case di cura e di riposo, in strutture civili, industriali e del terziario, su torri e condensatori evaporativi, scambiatori di calore, raffrescatori adiabatici, impianti umidificazione, unità di trattamento aria e circuiti aeraulici.

Il trattamento Cleanosophy, oltre ad essere particolarmente efficace nel risultato, presenta i seguenti requisiti:

  • Non intacca o danneggia i circuiti e i materiali oggetto di trattamento (serbatoi, tubazioni, guarnizioni, ecc.)

  • Non è corrosivo

  • Non rilascia sostanze dannose per l’ambiente e gli utenti

  • È particolarmente rapido nella sua azione di disinfezione e consente di limitare notevolmente il fermo impianto.

legionella